Guarnotta e Di Lello: «Noi, sopravvissuti del pool antimafia»

22.08.2020
«Eravamo in guerra, una guerra mai dichiarata allo Stato ma combattuta ogni giorno a Palermo. Sino alla fine». Così Leonardo Guarnotta, unico superstite assieme all’abruzzese Giuseppe Di Lello del pool antimafia voluto da Antonino Caponnetto, inizia a raccontare la storia di una squadra eccezionale. Gli altri due colleghi e amici fraterni di quel pool impegnato nella caccia a Cosa nostra erano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Ce n’è già abbastanza per capire l’importanza di questo prezioso lavoro appena approdato in libreria: «C’era una volta il pool antimafia. I miei anni nel bunker», firmato da Guarnotta con la prefazione di Attilio Bolzoni.

Un libro che non è solo uno strumento importantissimo per ricostruire la stagione del Maxi processo di Palermo e quella delle stragi del ‘92, conclusa con la eliminazione di Falcone e Borsellino, ma che raccoglie una serie di piccole perle conservate per decenni nella memoria di Guarnotta, che ora vengono consegnate ai lettori attraverso una serie di aneddoti gustosissimi. Nel libro, oltre all’abilità investigativa di quegli straordinari magistrati, vengono infatti messe in risalto le qualità umane e gli aspetti più personali dei colleghi del pool con cui Guarnotta ha condiviso anni difficilissimi ma esaltanti. Un libro che non racconta soltanto l’abilità e il rigore di quegli eroi impegnati nella guerra a Cosa nostra, ma ne mette a nudo i sentimenti più nascosti, spesso nelle loro umane fragilità e debolezze, mai così esposte al “pubblico” prima di questo lavoro.

CLICCA QUI per leggere l'intero articolo di Saverio Occhiuto per Il Messaggero
C'era una volta il pool antimafia

C'era una volta il pool antimafia

i miei anni nel bunker

di Leonardo Guarnotta

editore: Zolfo Editore

pagine: 240

“Eravamo in guerra, una guerra mai ufficialmente dichiarata dallo Stato italiano ma combattuta ogni giorno a Palermo. Sino alla fine”
18,00

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*