Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Controvento

Controvento
titolo Controvento
sottotitolo Racconti di frontiera
Autore
Collana Le storie, 46
Editore Zolfo Editore
Formato
libro Libro
Pagine 624
Pubblicazione 11/2023
ISBN 9788832206821
 
22,00
 
Disponibilità immediata

È un viaggio che dura da quasi mezzo secolo.

Da Palermo a Kabul, dalla polvere dei paesi siciliani alle paure di Bagdad, dalle mafie alle guerre. Poi i grandi misteri e i grandi delitti italiani.

E il Sud con le sue inquietudini e i suoi incarognimenti, terre assetate, tribù, rapacità e patti indicibili. Confini oltrepassati su quello che era una volta «il corpo del reato più lungo del mondo», i 443 chilometri dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria, percorso ingannevole che precipita verso un Ponte che ancora non c’è.

Fra le pagine di questo libro la Sicilia di Totò Riina e di Matteo Messina Denaro, l’inferno di Capaci, le origini e le evoluzioni di una mafia che ci ha resi ovunque famosi. Ma anche la Sicilia di Leonardo Sciascia, di Danilo Dolci, di Giovanni Falcone, di Letizia Battaglia.

Con i suoi racconti e le sue inchieste Attilio Bolzoni ci accompagna di qua e al di là del mare, fino alle prime dune di quel deserto attraversato dal popolo nero in fuga. E, andando ancora più lontano, ci fa conoscere personaggi e vicende che non sono poi così distanti da casa nostra.

Anno dopo anno, di luogo in luogo, cronache controvento.

 

Quarta di copertina

“I giornalisti non dovrebbero mai mollare la presa, proprio come certi cani.

Ma denti e mascelle non bastano. Perché ci vuole anche il cuore.

Cani romantici”

Biografia dell'autore

Attilio Bolzoni, giornalista, ha iniziato la sua attività al quotidiano «L’Ora» di Palermo. Per quarant’anni inviato speciale a «Repubblica», oggi scrive per «Domani».

Con Giuseppe D’Avanzo ha firmato Il Capo dei Capi (Mondadori, 1993), La Giustizia è Cosa Nostra (Mondadori, 1995), Rostagno, un delitto fra amici (Mondadori, 1997) e con Saverio Lodato C’era una volta la lotta alla mafia (Garzanti, 1998).

Fra le altre sue pubblicazioni: Parole d’onore (Bur Rizzoli, 2008), Faq Mafia (Bompiani, 2010), Uomini Soli (Melampo, 2012; nuova edizione Zolfo, 2022) e Il Padrino dell’Antimafia (Zolfo, 2019). Alcuni suoi libri sono stati tradotti in inglese, tedesco e francese.

Autore di testi teatrali (Words of Honour, 2009), sceneggiatore di serie televisive, regista di cortometraggi (Silencio, 2015), nel corso della sua carriera ha ricevuto numerosi riconoscimenti: nel 1991 «Il Premiolino»; nel 2009 il «Premio Luchetta» e il premio «È Giornalismo» creato da Giorgio Bocca, Enzo Biagi e Indro Montanelli; nel 2013 il «Premio Giuseppe Fava».

Rassegna stampa per Controvento

Cronaca e storia, contenuto e forma, fotografia e teatro, indagine e rappresentazione sono costantemente intrecciati e fusi.
Il 30 gennaio allo Spazio Tenca, in via Carlo Tenca 7, h 18:30. Vi aspettiamo!
Scrive Lucio Luca: "Cinquant'anni di storia di un giornalista in prima linea sono cinquant'anni di storia di un Paese"
Dalla guerra di mafia a quella dell’antimafia fino a Kabul e alla Salerno-Reggio: Controvento, in un libro il best of del giornalista Bolzoni.
Le bombe, Riina e Saddam. Attilio Bolzoni racconta su "Domani" il suo libro
L'intervista ad Attilio Bolzoni di Marco Marino e del direttore Giacomo Di Girolamo per Tp24

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.