Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Mais rosso

Mais rosso
Titolo Mais rosso
Sottotitolo viaggio in Messico tra narcos, farfalle e indios ribelli
Autore
Collana Le storie, 43
Editore Zolfo Editore
Formato
libro Libro
Pagine 208
Pubblicazione 06/2023
ISBN 9788832206746
 
17,00
 
Spedito in 3/4 giorni

Disponibile anche nel formato

Un viaggio reale nel Messico della guerra sucia dello stato corrotto e in quella infinita dei cartelli del narcotraffico.

Francesco Forgione negli anni ha incontrato ministri, magistrati, poliziotti. Ha conosciuto i familiari dei desaparecidos. Ha ascoltato la voce dei preti di strada e della gente delle comunità indigene che resistono, degli attivisti per i diritti umani e dei giornalisti che mettono a rischio la propria vita. Ha raccolto le storie delle vittime innocenti di questa guerra sporca, di coloro che si sono trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Questo libro racconta di chi ogni giorno prova sulla propria pelle la violenza dei boss dei cartelli e dei capi delle bande di strada, le famigerate pandillas. Non solo, attraverso la confessione di sicari e soldati dei narcos emerge un ritratto inedito dei signori della droga e del crimine organizzato messicano. Sono loro i padroni di tutto, con i funzionari e i poliziotti venduti, i politici collusi nelle stanze del potere e gli eserciti sanguinari.

E pagina dopo pagina scopriamo le vite dei ragazzini che diventano sicari, prede di un sistema feroce, affascinante e mortale. Come a Scampia a Napoli e allo Zen di Palermo.

 

Quarta di copertina

“Ora vedranno chi sono io. Questo diceva Guillermo, a sedici anni, quando gli avevano chiesto di sparare al maestro. Ammazzare era l’unico modo per lasciare la polvere, le baracche e la merda del suo barrio. Nella Acapulco dei narcos era diventato el carnicero

Biografia dell'autore

Calabrese, da trent’anni vive in Sicilia. Giornalista, già deputato siciliano e nazionale, è stato presidente della Commissione parlamentare antimafia nella XV legislatura. Ha insegnato Storia e Sociologia delle organizzazioni criminali all’Università dell’Aquila. Dal 2017 al 2020 è stato consulente dell’Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine (Unodc) in Messico e titolare della “Cathedra Giovanni Falcone y Paolo Borsellino” dell’Alta Escuela para la Justicia di Città del Messico. Per l’Unodc e l’Instituto Nacional de Ciencias Penales del Messico (Inacipe) ha scritto il manuale La experiencia italiana en la lucha contra el crimen organizado y la corrupción (Inacipe, Mexico, 2020).

Tra le sue pubblicazioni: Oltre la cupola. Massoneria, mafia, politica (con P. Mondani, 1993); Amici come prima. Storie di mafia e politica nella seconda repubblica (2002); ’Ndrangheta. Boss, luoghi e affari della mafia più potente del mondo (2008); Mafia export. Come ’ndrangheta, Cosa nostra e camorra hanno colonizzato il mondo (2009); Storia illustrata di Cosa nostra (con E. Ciconte, E. Patti, 2012); Porto franco. Politici, manager e spioni nella repubblica della ’ndrangheta (2012); I Tragediatori. La fine dell’antimafia e il crollo dei suoi miti (2016); Atlante delle mafie (curatore con E. Ciconte, I. Sales, 2012-2017). Dal 2020 è sindaco del Comune di Favignana-Isole Egadi.

 

Rassegna stampa per Mais rosso

Di questo Paese, delle sue contraddizioni, delle eroiche lotte "Mais rosso" traccia un profilo quanto mai inquietante
Tra narcos e farfalle nel Paese perduto. Lo scrittore recensisce il libro di Francesco Forgione
I segreti del narcotraffico. Il reportage di Francesco Forgione sulla realtà politico-criminale messicana
Un viaggio reale nel Messico della guerra "sucia" dello Stato corrotto e in quella infinita dei cartelli del narcotraffico

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.